MUSICOTERAPIA

 

La Musica è un mezzo di comunicazione là dove le parole divengono inaccessibili.

«La Musicoterapia è l’uso della musica e/o dei suoi elementi (suono, ritmo, e armonia) per opera di un musicoterapista qualificato, in rapporto individuale o di gruppo, all’interno di un processo definito per facilitare e promuovere la comunicazione, le relazioni, l’apprendimento, la mobilizzazione, l’espressione, la organizzazione ed altri obiettivi terapeutici degni di un rilievo nella prospettiva di assolvere i bisogni fisici, emotivi, mentali, sociali e cognitivi. La musicoterapia si pone come scopi quelli di sviluppare potenziali e/o riabilitare funzioni dell’individuo in modo che egli possa ottenere una migliore integrazione sul piano intrapersonale e/o interpersonale e, conseguentemente, una migliore qualità della vita attraverso la prevenzione, la riabilitazione o la terapia».

Da la Commissione Pratica Clinica della Federazione Mondiale di Musicoterapia (World Federation of Music Therapy), Congresso Mondiale di Musicoterapia di (Amburgo,1996)

La Musicoterapia è un intervento riabilitativo basato su modalità e tecniche di comunicazione proprie del contesto non-verbale, è una tipologia di approccio alla persona dove si utilizzano: vibrazione, suono e musica come mezzi di comunicazione.

I campi di applicazione sono diversi, in riferimento alle patologie che affliggono la relazione, l’emotività, la sensorialità.

La Musicoterapia musicocentrata ha come obiettivo primario quello di coinvolgere la persona nell’esperienza musicale e di facilitarne la partecipazione per raggiungere l’espressione di sé nella musica stimolando la creatività e facendosi mediatrice dei processi espressivi e relazionali dell’utente.

L’utente è parte attiva della terapia e il rapporto reciproco di fiducia porta:

  • ad una accettazione incondizionata da parte mia dell’utente
  • l’adattamento e la personalizzazione volta per volta della mia tecnica
  • lo scambio reciproco di proposte
  • la conseguente creazione di un legame empatico grazie al suono

Il “fare musica” (musicing) permette ad ogni persona di utilizzare tutti i canali espressivi possibili, siano essi di carattere motorio o di pura emissione vocale.

L’aspetto emotivo va di pari passo con la partecipazione e l’interazione del fare musica. Tali parametri mi consentono di ricevere un feed-back importante per quanto riguarda l’efficacia della mia azione terapica.

COME OPERO

Svolgo incontri individuali o di gruppo rivolti a tutte le età. Utilizzo la Musicoterapia attiva – musico-centrata, metodo molto utilizzato sia con i bambini che con gli adulti, che si prefigge di creare comunicazione, facendo uso di un mediatore sonoro (rumori e/o suoni), in modo da permettere ad ogni persona di manifestarsi, di esprimersi, di essere accettata dagli altri e di essere integrata nel gruppo. Gli esercizi-gioco favoriscono l’acquisizione e il consolidamento delle competenze da parte degli utenti, all’interno di un contesto piacevole e divertente.

Le stimolazioni musicali possono suscitare miglioramenti nella sfera affettiva, motivazionale, comunicativa. Le impiego quindi per far fronte a diverse problematiche quali: la prevenzione, la riabilitazione, il sostegno, così da poter lavorare anche con pazienti affetti da disturbi pervasivi dello sviluppo o dello spettro autistico, da disturbi dell’attenzione con o senza iperattività, da disturbi specifici del linguaggio e della comunicazione, da disturbi del movimento e comportamentali.

Essendo questo sistema di lavoro un ottimo strumento riabilitativo atto a stimolare gli utenti più anziani a mettersi in gioco, lo considero particolarmente indicato per utenti della terza età o affetti da morbo di Parckinson o dalla malattia di Alzheimer. Basandosi su modalità e tecniche di comunicazione proprie del contesto non-verbale, la Musicoterapia permette di trovare e di utilizzare assieme agli utenti capacità espressive diverse da quelle convenzionali.

Questo tipo di intervento riabilitativo ha un notevole successo nel rallentare il decadimento mentale
, controllare i disturbi comportamentali
, mantenere le abilità funzionali
, e migliorare la qualità della vita dei pazienti e dei loro familiari (caregiver).

IRENE BOTTURA

Musicoterapista ed operatrice di “Massaggio sonoro armonico con campane tibetane” e di “Dinamiche tonali e ritmiche”, cantante lirica, insegnante di canto, istruttrice di pilates e di tecniche di respiro. Appassionata di apnea. 

Parallelamente al canto, approfondisce il percorso vibrazionale del suono come strumento di trasformazione ed evoluzione in Musicoterapia, dopo un’esperienza diretta sulle potenzialità delle vibrazioni sonore.

 

Insegnante di Massaggio Sonoro armonico – tecniche base secondo la metodologia di Albert Rabenstein.

Musicoterapista in Nada Yoga e Canto Armonico.

 

Sensoriali Armonie

Sensoriali Armonie

10 dicembre ore 20 presso l'Associazione L'Albero di Giada - Via della Resistenza 61/G, 38123 Povo (TN) Nuova Esperienza Sensoriale TUTTO E' VIBRAZIONETUTTO CIO' CHE ESISTE VIBRATUTTO E' IN MOVIMENTO